Roberto Colombo: proteggere i luoghi da cui proviene il cashmere

Roberto Colombo, imprenditore che oggi può vantare uno dei brand italiani più amati e di riferimento nel mondo del cashmere, ha visto nella pregiata fibra qualcosa di più di un tessuto da modellare per realizzare collezioni e sperimentare le variegate espressioni del tessile. Ne ha visto una vera e propria sfida che ha portato il Lanificio Colombo a produrre non solo per le proprie collezioni, ma anche ad essere materia prima per quelle di stilisti di tutto il mondo che richiedono il cashmere del marchio.

Risultati immagini per lanificio colombo

Quando indossi un capo del Lanificio Colombo si cela non solo l’affidabilità e la qualità del Made in Italy, ma anche tutto il viaggio che il cashmere della Mongolia, sempre più raro, ha compiuto per essere qui. Colombo viaggia spesso in Mongolia: per acquistare la materia prima, ma anche per assicurarsi che la fonte di tale materia, le capre da cashmere, vengano allevate nelle migliori condizioni possibili.

E’ così che dietro il cashmere c’è molto più di un capo, ma anche la natura, con i suoi tempi  e i suoi ritmi, che mettono a dura prova chiunque incontri sul suo cammino. Per questo la capretta da cashmere va preservata e protetta, con le giuste misure.

“Le imprevedibili variazioni climatiche e l’uso a volte improprio, degli spazi dedicati alla pastorizia, stanno creando delle criticità nei luoghi da cui proviene il cashmere più pregiato. Per proteggere  queste terre meravigliose e le popolazioni che le abitano, ci siamo uniti alla Sustainable Fibre Alliance”, ha affermato l’imprenditore in un’intervista al Corriere.it.

Risultati immagini per capra cashmere mongolia

La Sustainable Fibre Alliance è un’associazione che si occupa proprio della tutela dei territori, attraverso un Codice di Sviluppo, e di aiutare i pastori a conservare le bio diversità dei pascoli, ad esempio fornendo delle casette adeguate.

E’ il segno forte di una moda che non guarda più unicamente all’estetica, ma cerca di coniugare anche uno sguardo etico che apra un costante dialogo con quanto accade nel mondo.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: