Artigiani creativi e affamati: Brunello Cucinelli a caccia di giovani
, / 495 0

Artigiani creativi e affamati: Brunello Cucinelli a caccia di giovani

SHARE
Artigiani creativi e affamati: Brunello Cucinelli a caccia di giovani

Da qualche mese il Corriere della Sera ha inaugurato una rubrica dedicata agli annunci di lavoro, ma in maniera diversa dal solito: è un po’ la simulazione di un colloquio, dove però sono le aziende a raccontarsi e a svelare cosa cercano e cosa si aspettano dai giovani. Un gioco a parti invertite che offre la possibilità anche di conoscere in maniera più informale, attraverso la dimensione del quotidiano, l’universo aziendale.

Circa un mese fa, è stato il turno di Brunello Cucinelli. Come sempre, anche questa volta il re del cashmere ha saputo fare la differenza tornando su temi di grandi attualità come il rapporto tra l’azienda e il suo personale. E’ fondamentale infatti ricordare che chi lavora è la persona: il profitto è il risultato ma il motore sono le persone, e un buon imprenditore è di lui che deve prendersi cura, prima ancora del macchinario. Un modo per riscoprire quel valore unico che è l’artigianalità.

Artigianato è arte. E’ assolutamente specifico della nostra Italia, dal nord al sud. Anche la nostra impresa, beninteso, utilizza la tecnologia più avanzata e aggiornata, ma non c’è pericolo che si lasci irretire dal mito della macchina, che rimane semplicemente strumento. Io so che la macchina non può sostituire la persona umana“, scrive Cucinelli.

I giovani che cerca l’azienda umbra sono quelli quindi che amano mettersi in gioco, giocare con la creatività e l’artigianalità per generare capi in cui la tradizione alta del tessile, possa incontrarsi con il giusto apporto della tecnologia.

Per mandare il vostro curriculum basta connettersi al sito ufficiale dell’azienda.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: