Istruzioni per l’autunno: parola d’ordine, il Poncho

L’autunno è arrivato e con lui la prima frescura: cardigan, giubottini e cappottini sono i  primi alleati, ma se vi piace giocare con i capi, e amate essere un po’ eccentriche, allora nel vostro armadio non potrà di certo mancare il poncho.

Prima ancora di diventare una tendenza, la storia del poncho è iniziata con  le popolazioni indigene dell’America Latina: smanicato, unico pezzo di tessuto e con due aperture, una per il capo e l’altra per le braccia, ne hanno fatto un capo che è riuscito a perdere quell’aurea tutta folk grazie all’interpretazione contemporanea che ne hanno fatto i grandi stilisti dell’alta moda.

Modello oversize per Chloé, in versione anche sportiva, in Black&White per Boutique Moschino, perfetto in inverno con il suo collo alto e in lana. Anche il cashmere però è protagonista con il poncho avvolgente e morbido con motivo a check di Loro Piana , o ancora per Burberry che lo mescola alla lana, con ancora motivo a check in tinta unita. Rispetta invece le origini folk del poncho Roberto Cavalli,  e il suo modello “Circus”, con tanto di frange sul fondo, pattern jacquard e collo in volpe, e ancora Fendi, che alle frange affianca motivi jacquard dalle nuance calde per un poncho tutto in cammello.

La particolarità del poncho però non è solo quella di essere perfetto per le mezze stagioni, ma di andar bene sia al giorno che alla sera, basta saper scegliere il tessuto giusto: elegante il poncho in seta crochet di Isabel Marant, dai motivi intrecciati e che anche per la sera non rinuncia alla frangia.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: