Una perugina verso Harvard, ma solo con il cappotto in cashmere
, / 1420 0

Una perugina verso Harvard, ma solo con il cappotto in cashmere

SHARE
Una perugina verso Harvard, ma solo con il cappotto in cashmere

Piccole grandi menti crescono, e volano verso Harvard: è questa la storia di Alessandra Pelliccia, 27 anni e dentro tanta voglia di arrivare in alto, così tanta da essere riuscita ad essere tra i quattro giovani ammessi alla Harvard Business School di Boston, nel Massachussets. Per due anni la giovane perugina frequenterà il Master in Business Administration, uno dei corsi post-laurea più prestigiosi tanto da essere definita come la “fabbrica dei super-manager”.

Un iter lungo e faticoso per entrare, che comincia con un test di quattro ore online, poi formulari, saggi, domande di carattere personale per valutare capacità e doti: per Alessandra vedere il suo nome insieme a quello di altri tre italiani è un sogno, ed è pronta per la sua grande avventura in cui la supporta l’azienda per cui lavora a Dubai. A chi le ha chiesto quale sia stato il segreto della sua preparazione, la perugina spiega: “Da sola, senza tutor né corsi specifici, studiando nel week end e nelle pause dal lavoro. Ma determinante ai fini dell’ammissione è stato anche il mio percorso di studi e professionale”.

E’ l’esempio di chi ancora ama farcela con le sole proprie forze e non dimentica le proprie radici: Alessandra svela infatti che in valigia porterà un pezzo della sua Umbria.

“Un cappotto in cashmere rigorosamente umbro. Mi servirà nel freddo inverno di Boston, e mi darà modo di mostrare agli americani la qualità della nostra artigianalità”, ha spiegato la giovane perugina che vede nel suo cappotto un pezzo della sua storia, quanto del suo futuro. Chissà che un giorno non sarà proprio lei a portare ancora più lontano la strada del cashmere umbro, creando un ponte con gli Stati Uniti.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: