Alla scoperta del lusso per le strade italiane con Vogue.it
, / 968 0

Alla scoperta del lusso per le strade italiane con Vogue.it

SHARE
Alla scoperta del lusso per le strade italiane con Vogue.it

Realtà sempre più in crescita, dal sapore internazionale, la rivista di moda per eccellenza Vogue  non poteva certo restare indifferente alla nascita, sviluppo e successo dei distretti tessili italiani: uno scenario contemporaneo che ricorda tanto il lavoro degli artigiani, quell’ideale rinascimentale delle botteghe delle arti e dei mestieri che oggi rivive in una realtà più industriale, e che ha fatto del Made in Italy un marchio di fabbrica sì, ma che predilige sempre quel tocco umano. E’ a quello stile così attento alla manualità e all’occhio dell’uomo, che ha contribuito anche al successo di Brunello Cucinelli, che ha creato un modello di lavoro, e non solo preziose collezioni in cashmere richieste da tutto il mondo.

Ma il segreto dei distretti tessili, come tiene a sottolineare Vogue.it, è nella cooperazione, nella mancanza di competizione: ognuno nel tempo ha saputo prendere e “rubare” dall’altro accrescendo le proprie capacità, innovando le tecnologie pur restando ancorato alle tradizioni di famiglia, fedeli sempre alla filosofia del bello e artigianale. Nasce così la geografia di una mappa del tessile, che domani potrebbe diventare una nuova risorsa turistica tutta italiana: l’Umbria ad esempio, patria del cashmere e cuore verde, è un bellissimo viaggio in cui entrare in contatto con la natura, con la creatività umana e con l’energia dei suoi distretti in cashmere, che oltre a produrre, distribuire e vendere portano tra la gente un po’ della loro esperienza, con visite ai laboratori di lavoro o semplicemente organizzando eventi speciali. Si pensi al grande contributo dato da Tasselli Cashmere al quartiere di Bevagna.

Quello che unisce questi distretti industriali è vedere nell’eccellenza non la capacità di un singolo, ma un risultato di forze e menti comune: un sistema che al momento resta unico nel mondo.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: