Claudio Cutuli e l’Arma dei Carabinieri: Moda e rigore
, / 1862 0

Claudio Cutuli e l’Arma dei Carabinieri: Moda e rigore

SHARE
Claudio Cutuli e l’Arma dei Carabinieri: Moda e rigore

La notizia ha lasciato molti a bocca asciutta, chiedendosi quale accordo potesse mai esserci stato tra Claudio Cutuli, tra i re artigiani dell’arte della stola in Italia, e l’Arma dei Carabinieri. Si sa però che le forze dell’ordine da sempre hanno conservato un certo fascino nella divisa, quell’aurea di rigore ed eleganza che ha così affascinato donne, uomini e artisti, al punto che spesso i capi del mondo dell’arma sono finiti nelle collezioni degli stilisti più importanti, dettando stile e tendenza.

L’Arma dei Carabinieri non ha resistito a stringere un accordo con Claudio Cutuli: nasce così un legame stretto tra due mondi che vantano una lunga storia, i 201 anni di storia dell’Arma e la tradizione dal 1838 di Cutuli. Un modo per celebrare la tradizione, che regge al tempo e agli anni che scorrono. E galeotta fu la sciarpa, firmata Cutuli, che il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri ricevette in regalo.

La collaborazione è nata da un incontro casuale con Tullio Del Sette, che aveva avuto in regalo una mia creazione ed entusiasta dell’opera mi ha proposto una collaborazione“, ha raccontato Cutuli all’Huffington Post.

Ed è così che oggi le quattro opere dello stilista, realizzate in esclusiva per l’Arma sono vendute proprio sulla piattaforma dei Carabinieri, come spiega il Tenente Colonnello Angelo Carusone, Capo Area di Difesa Servizi: Le quattro opere di Cutuli saranno vendute sulla piattaforma dei Carabinieri e sul libero mercato. E’ la prima volta che l’Arma dei Carabinieri allaccia un legame stretto con la moda. Una storia centenaria da indossare”.

 

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: