Chanel punta sul cashmere della Scozia: acquisisce il marchio Barrie Knitwear
, / 2400 0

Chanel punta sul cashmere della Scozia: acquisisce il marchio Barrie Knitwear

SHARE
Chanel punta sul cashmere della Scozia: acquisisce il marchio Barrie Knitwear

Da sempre la Scozia è uno dei paesi maggiori produttori di maglieria in cashmere, tanto che attualmente in occasione della settimana della moda londinese gode di un posto di rilievo in passerella, in materia di progettazione quanto anche di acquisto, perché lana e cashmere sembrano essere tra i tipi di maglierie più richieste.

E non è un caso quindi che uno dei brand più potenti al mondo come Chanel abbia acquisito circa due anni fa il noto marchio scozzese Barrie in Hawick, che vanta un lavoro di tessitura e lavorazione molto accurato perché svolto ancora a mano. Un lavoro altamente qualificato che oggi grazie a Chanel è riuscito a sopravvivere alla domanda di mercato, grazie ai numerosi investimenti fatti dal brand francese, che ha acquistato la fabbrica garantendo nuove forniture e macchinari più moderni. Dal punto di vista lavorativo, nonostante l’acquisizione, Barrie Knitwear non nasconde che ci sono ancora molte difficoltà a riuscire a trovare le persone giuste, ed è per questo che Chanel ha persino messo su una scuola di formazione.

Ad ogni modo però per l’azienda scozzese essere oggi un punto focale di Chanel è stata una vera e propria fortuna, segno che l’industria tessile di lusso sente la necessità di affidarsi ad un marchio che possa immediatamente dare garanzie di qualità ed eccellenza nella produzione della propria maglieria. Ed inoltre questo contribuirà anche a dare un aspetto molto “scottish” alla maglieria Chanel, realizzando un vantaggio reciproco a livello di scambi commerciali ma anche per la diffusione di un certo gusto.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: