Scomparso Umberto Ginocchietti il pioniere del cashmere
, / 1501 0

Scomparso Umberto Ginocchietti il pioniere del cashmere

SHARE
Scomparso Umberto Ginocchietti il pioniere del cashmere

Perugia ha perso uno dei nomi più prestigiosi e amati: Umberto Ginocchietti, lo stilista, chiamato anche il pioniere del cashmere è scomparso all’età di 74 anni;   Gianluca Mirabassi presidente della sezione Tessile e abbigliamento di Confindustria Umbria ha salutato il grande Ginocchietti con queste parole: “Un pioniere del tessile che ha contribuito a far conosce la maglieria made in Umbria nel mondo”.

Fu Ginocchietti nel 1969 fautore della costruzione di un enorme stabilimento a Solomeo, lo stesso che oggi è di proprietà di Brunello Cucinelli. Poi nel 1970 acquistòun un altro importante lanificio nella zona e lavorò per far conoscere i prodotti pregiati della moda tessile umbra.

Ginocchietti oltre che ad essere il pioniere che molti anni fa diede un nuovo impulso al comparto tessile umbro senza disperdere le capacità creative e le antiche tecniche artigianali dell’epoca e di quei luoghi; ebbe grandi collaborazioni con gli stilisti più noti italiani, da Armani a Dolce&Gabbana.

Tantissime griffe dell’haute couture chiedono la collaborazione di Ginocchietti,  da Valentino a Yves Saint Laurent, da Dior a Givenchy. Anche molte attrici e famose top model lavorarono con il geniale stilista e imprenditore: Tatiana Patiz, Claudia Schiffer, Cindy Crawford Kelly Lebrock, Isabella Rossellini e tante altre.

Mirabassi nel ricordare Ginocchietti ha anche dichiarato:

“C’è una continuità ideale tra quello che hanno creato Ginocchietti, e altri imprenditori del suo tempo, e quello che oggi è il nostro comparto in Umbria. La nostra generazione ha cercato di non disperdere le capacità artigianali e creative di quell’epoca cercando di adeguare il modello di impresa alle esigenze contemporanee. La scelta convinta di continuare a produrre in Italia, anzi in Umbria, è uno degli aspetti che ci lega agli imprenditori del nostro passato più recente perché sappiamo bene che è da qui, da questa terra e dalle nostre radici imprenditoriali, che comincia il valore dei nostri capi”.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: