Lorena Antoniazzi: investire nel Made in Italy è la prima regola
, / 2162 0

Lorena Antoniazzi: investire nel Made in Italy è la prima regola

SHARE
Lorena Antoniazzi: investire nel Made in Italy è la prima regola

Lorena Antoniazzi, l’azienda umbria aderente anch’essa all’ Umbria Cashmere, è uno dei fiori all’occhiello del distretto tessile del cuore dell’Italia: l’impegno di Luca Mirabassi, alla guida dell’azienda,e della moglie stilista Lorena Antoniazzi è la testimonianza di come la passione, la sinergia e l’amore per il Made in Italy permettano di far volare in alto un’azienda.

Un fatturato ben rilevante quello raggiunto nel 2013 con 16 milioni di euro ed una quota export dell’85%, e che ora l’azienda ha intenzione di portare ancora più in alto in questo 2014 giungendo ai 18 milioni. La strategia? Quella di portare la garanzia del Made in Italy all’estero, uno dei punti di forza dell’azienda che è in continua crescita, anche parlando di assunzioni.

“Abbiamo circa sessanta laboratori che lavorano per noi nel distretto e poi abbiamo appena ampliato la nostra fabbrica produttiva, sempre alle porte di Perugia che ora si estende su 3mila metri quadrati un terzo dei quali dedicata al magazzino e racchiude oggi al suo interno, tutte le diverse fasi di creazione del capo”, ha spiegato Mirabassi in un’intervista a Pambianconews, soffermandosi sulla crescita continua dell’azienda.

L’obiettivo più prossimo è quello dell’apertura di diversi retail in giro per il mondo: 10 negozi in 3 anni sono previsti in Corea, una boutique in Giappone nel quartiere di Omotesando a Tokyo per il 2015, grazie alla collaborazione del partner giapponese Yagi Tsusho. E ancora due monomarca in Russia, per poi non lasciarsi sfuggire la Cina e gli Stati Uniti. Insomma il segreto per il grande successo è quello di credere nella travolgente forza del Made in Italy, che  sta diventando gradualmente all’estero sinonimo di lusso e qualità.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: