Brunello Cucinelli e il capitalismo etico: l’incontro unico tra moda e cultura
, / 1617 0

Brunello Cucinelli e il capitalismo etico: l’incontro unico tra moda e cultura

SHARE
Brunello Cucinelli e il capitalismo etico: l’incontro unico tra moda e cultura

Non è la prima volta che ci troviamo in questi spazi a parlare di Brunello Cucinelli, e ne’ d’altronde siamo i primi perchè Cucinelli è l’imprenditore che negli ultimi anni ha avuto il coraggio di proporre una filosofia tutta nuova nel mettere su un impresa. Tutto il mondo parla di Cucinelli, e oggi torniamo a parlarne anche noi perchè Cucinelli è uno dei brand che partecipano all’Umbria Cashmere. E chi meglio dell’impresa di Solomeo poteva prendere parte ad un progetto così prestigioso, dove la cultura, la moda e l’economia si incontrano per cambiare le regole del mercato e proporre nuove sfide.

Una filosofia questa condivisa anche da Cucinelli. Non è un caso che quando entriamo nel sito del brand ad accoglierci c’è una frase di Socrate: “L’amore per la conoscenza riecheggia nei nostri cuori e nutre la grandezza dei pensieri”. E proprio dalla cultura e dal desiderio di conoscere che parte la storia di Brunello Cucinelli, che ha fatto circolare la definizione di “Capitalismo Etico”. Si perchè Cucinelli non si prende cura solo del suo cliente, valorizzando il Made in Italy ed un prodotto tessile che unisce innovazione, artigianalità e alta moda, ma anche di chi lavora ogni giorno per fare grande il suo brand. Nel 2012 infatti Cucinelli condivise con tutti i suoi dipendenti cinque milioni, per festeggiare il ricavato sempre in crescita dell’azienda, merito di tutti coloro che hanno permesso di realizzare il grande successo raggiunto dall’azienda in borsa.

L’intervento di Brunello Cucinelli si è fatto sentire non solo nel campo dell’alta moda, ma anche nella cultura: noto è infatti il suo finanziamento per gli interventi di restauro volti a ridare un nuovo aspetto al borgo di Solomeo. E’ per questo suo non fermarsi mai, che l’imprenditore umbro l’anno scorso si è aggiudicato anche il premio di Uomo dell’anno.  Un’ eccellenza italiana di cui si è anche parlato troppo poco, e che si propone come modello per i tanti giovani che hanno ancora il coraggio di credere nei sogni.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: