Addio a Sergio Loro Piana: il saluto al re del cashmere

Più si è vicini alla fine dell’anno e maggiori sono i resoconti che il mondo fa con i bilanci di un 2013 molto duro giunto quasi alla fine, e tra gli eventi che il mondo della moda non mancherà di ricordare la scomparsa di Sergio Loro Piana: imprenditore piemontese che insieme al fratello PierLuigi è riuscito a portare ad alti livelli di riconoscimento non solo l’azienda che ha visto i natali nel 1924 e che il prossimo anno fa ben novant’anni, ma ha creato un vero e proprio stile fatto di lusso e filati di altissima qualità che delineano ormai uno dei brand più noti del Made in Italy.

Ciò che il mondo della moda ricorda fortemente è come l’immagine di Sergio Loro Piana corrispondesse fortemente al suo brand, ricordando immancabilmente la classe delle sue giacche, dei suoi pullover in cashmere e vicuna suggerendo un’eleganza raffinata e senza tempo. Si è sempre sentito un uomo d’altri tempi, ed è di quell’allure che è impregnato il brand Loro Piana, nel mese di Luglio ceduto in parte al gruppo francese LVMH e che secondo molti della moda lo sarebbe stato proprio per questo. Ma i familiari tranquillizzano che Sergio Loro Piana non sapesse ancora nulla dei pochi mesi che gli restavano da vivere.

Stima e ammirazione arrivano da tutti nel mondo della moda, anche dal nuovo re del cashmere Brunello Cucinelli che lo ricorda con delicatezza: ” Mi sento come può sentirsi un amico addolorato. Uno che ha perso un consigliere, un ispiratore. Sergio Loro Piana era un uomo allegro, divertente, un grande sostenitore della bellezza e dell’unicità. Ed era, soprattutto, un uomo perbene”.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: