Testare il lusso? In America diventa un’opportunità di lavoro

Quando parliamo di cashmere, parliamo di beni di lusso: non di lusso inteso nel più banale e scontato significato del costoso e superfluo che l’immaginario televisivo e cinematografico tendono a impostare, ma lusso inteso prima di tutto come garanzia e qualità.

Dall’America arrivano sempre notizie sconvolgenti, che vanno dalle ricerche più bizzarre degli psicologi fino alle invenzioni più impensabili: se non altro sanno essere sempre creativi e piene di idee, così da riuscire a inventarsi anche dei lavori tutti nuovi. Uno di questi è il “Tester del lusso”: la proposta arriva infatti da Very First To, un sito specializzato nel recensire beni di lusso di qualsiasi tipo e che per l’appunto sarebbe alla ricerca di persone disposte a provare e dare quindi serie opinioni su diversi beni di lusso come auto, orologi, accessori e abbigliamento. I membri di questo team per cui è previsto anche un pagamento proverà in anteprima beni di lusso a cui dare giudizi imparziali che catturino potenziali acquirenti.

Se in un primo momento può sembrare una proposta allettante e semplice, in realtà c’è molta serietà sui requisiti richiesti: nel caso infatti di un tester per il cashmere, si richiede ad esempio che l’addetto sappia perfettamente distinguere al tatto il cashmere dalla vigogna. Chi viene scelto quindi dovrà avere un’ottima conoscenza del settore, quindi meglio ancora se sia proprio un acquirente ordinario che ha maturato una certa esperienza nella scelta e selezione dei prodotti.

Non c’è stata ancora una decisione definitiva sul compenso per cui è possibile negoziare, ma il lavoro richiede un impegno settimanale di quattro giorni.  Se ve la cavate con l’inglese e ritenete che quest’esperienza possa fare al caso vostro, ecco il sito a cui poter mandare la vostra candidatura www.veryfirstto.com/jobs.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: