Capsule collection: Bally festeggia l’impresa e la scalata dell’Everest

bally_capsule_collection_everest_scalata_festeggia_impresa_about_cashmereEra il 1953 quando due impavidi eroi segnarono una tappa fondamentale: raggiungere la vetta dell’Everest vincendo quell’opposizione uomo-natura che in quell’occasione li vide invece l’uno al fianco dell’altro persi nel fascino dell’immensità naturale e della tenacia e capacità che possono fare grandi gli uomini realizzando così un magico incontro. Erano un paio di stivali firmati da Bally ad aver accompagnato durante il loro cammino quei due impavidi uomini: i Reindeer- Himalaya allora non furono più degli stivali qualunque, cambiando la loro storia e quella del brand per sempre.

Oggi a sessant’anni di distanza per ricordare l’impresa e quindi anche un traguardo memorabile per il marchio svizzero che si legò allo spirito d’avventura, nasce una capsule collection per festeggiare questo successo. Ricordando allora il materiale di quei “magici” stivali, realizzati in pelliccia di renna e con una suola interna ben isolata da resistere alle altitudini più ingombranti e mantenere caldi e protetti i piedi, Bally ritorna alle origini delle sue manifatture: una scelta che nasce da un attento studio ed osservazione, perchè i due creative director Graeme Fidler e  Michael Herz hanno messo insieme fotografie, lettere e documenti che ricostruissero la storia e l’atmosfera in cui si muoveva l’impresa in quel periodo, avvalendosi di un gruppo di archivisti. E’ così che nella capsule ci sarà come pezzo forte un paio di stivali che richiamino quel momento, ma mescolando dei materiali che guardino al futuro: cashmere, cervo, marmotta, camoscio cerato, lapin sono i tessuti mixati per ottenere una scarpa che guardi anche ad esigenze più modeste come una passeggiata in città abbinando un paio di jeans.

“Abbiamo voluto creare un outwear onesto, bello e ben fatto, tecnico ma non troppo. Non servirà a scalare l’Everest, ma puoi indossarlo a St.Moritz o in una fredda giornata invernale. Un’interpretazione stylish della tradizione”, così hanno definito il progetto della capsule suggerendo una nuova linea al brand, capace di guardare alla tradizione che assume un valore nuovo e significato nel segno del presente.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: