Natargeorgiou: scopriamo un giovane brand

Il motto di Natargeorgiu è l’effetto vedo-non vedo, l’attenzione tecnica all’utilizzo di materiali innovativi per uno style che mescola il sapore misterioso e antico del gotico con una visione contemporanea, modellate intorno alla silhouette di un corpo che porta sulla propria pelle i segni del tempo.

Il brand che ha preso vigore nel 2010, nasce dalla sinergia di Dimos Natar, economista laureato alla Kingstone University, con Andreas Georgiu, fashion designer che si è formato tra le scuole di moda più importanti di Atene e Londra. I due così sono partiti dall’esigenza comune di fornire una nuova visione della moda: motivo ispiratore scatenante sono state le cattedrali gotiche italiane e francesi, i cui vetri preziosi e fascinosi ammaliano ma non permettono di scoprire cosa si celi dietro la loro bellezza.

Il capo femminile quindi trabocca di mistero, eleganza e malleabilità sul corpo e a valorizzare ancora di più la collezione è la scelta della palette di colori: vivaci e intensi sono il blu scuro, il viola, l’arancio e il giallo che alla maniera impressionista offrono un tono decisamente unico alla collezione autunno-inverno.

Il vestito, realizzato con tessuti eccentrici nelle forme e nei colori, è un punto forte della collezione quanto la maglieria hand made dove il cashmere ama mixarsi allo chiffon. Un connubio nuovo che si lascia modellare dalla plasticità di fili metallici, che suggeriscono un effetto quasi avvolgente: un’aurea regale dal tocco moderno è la visione della donna Natargeorgiu.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: