Capobianco e il must di stagione: il Trench

Lo slogan adottato dai brand in particolare per questa stagione, ma sono un po’ di anni che questa filosofia la fa da padrona, è quello di guardare ai capi del passato con la capacità di rinnovarli grazie ai nuovi tessuti e alle nuove idee a cui contribuisce a dare manforte anche la tecnologia.

E’ così che tra i capi immancabili di stagione ormai grande spazio nelle collezioni è dato al trench: capospalla comodo, adatto sia per lui che per lei, lungo ma non troppo e realizzato in svariati tessuti a seconda dei climi. Da divi del cinema come Humphrey Bogart ed Audrey Hepburn fino ad arrivare alle star dei telefilm attuali, il trench che nasceva dalle trincee inglesi è riuscito a diventare un capo di tendenza rinnovato e simbolo del casual.

Ecco perchè Capobianco, sempre attento alle innovazioni ma anche alla tradizione, lo ha reso protagonista indiscusso per il suo autunno inverno 2012/2013: eccolo allora imbottito, in soft fleece 100% cotone e con inserti in lana e cashmere, caratterizzato dai suoi dettagli storici, cintura, doppio petto, spalline e falda triangolare sovrapposta all’allacciatura. Lungo fino al ginocchio e disponibile nei colori cammello, navy, grigio e antracite.

“Pur avendo oltre 100 anni, il trench non è mai invecchiato, passando indenne nei guardaroba degli under e degli over, del manager e dell’artista, della donna come dell’uomo dimostrando la sua trasversalità e la sua eternità”, così Marco Lorenzi ha parlato della scelta dello Scarabeo di valorizzare questo capo, restando fedele a queste peculiarità riviste in chiave contemporanea.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: