Pitti Uomo 82: ecco la maglia per fronteggiare la crisi

All’insegna del cibo, di spaventapasseri e di sorprese stravaganti si è svolto questo Pitti Uomo 82: la fantasia e la creatività sembrano essere infatti il messaggio più forte che arriva dagli stilisti, che attraverso la moda dimostrano come prendere con una certa ironia le vicissitudini economiche che interessano il mondo. Si, perchè per fronteggiare la crisi con un certo stile è nata anche la maglia “anti-crisi”.

Un grosso punto esclamativo, la scritta “Spread” a caratteri grandi abbastanza per leggerli da qualsiasi distanza e poi “Panic”, “Art”, “Culture”, “Joy” e “Hope” sono le parole che animano la t-shirt realizzata da Annapurna, azienda italiana produttrice di cashmere e fibre nobili, che però più che altro ha voluto giocare con i termini da cui siamo mediaticamente investiti ogni giorno.

“Spread” infatti per Annapurna si collega all’etimologia della parola, richiamando il suo primo significativo dal tedesco quando “spreiden” indicava distribuire. Si presentano così come un modo di manifestare attraverso l’abbigliamento, trend ormai molto in voga e che trova i primi promotori nelle celebrities, un pensiero e un’ideologia che in questo caso non possono che essere positivi. Lo slogan infatti è “Don’t spread Panic, but spread you wings”, senza dimenticare mai il valore dell’arte, della cultura e della speranza che certamente aiutano a rendere le nostre ali più resistenti alla realtà.

Le magliette sono realizzate in filati naturali, nella lavorazione che da trent’anni contraddistingue l’azienda originaria di Prato.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: