Il restauro della Porta di Corciano: lo sponsor è di Cucinelli

Bruno Cucinelli, re del cashmere made in Umbria ancora una volta finanzia un’iniziativa di rilievo storico e culturale: dopo il finanziamento per la ricostruzione dell’Arco Etrusco a Perugia, Cucinelli con grande entusiasmo ha deciso di sponsorizzare il restauro della Porta di Santa Maria a Corciano all’interno del piccolo borgo collinare.

Il comune aveva pubblicato un bando per cercare l’ente privato che avrebbe finanziato questo importante restauro per cui sono necessari 160 mila euro:detto fatto arriva Cucinelli in prima linea, da sempre molto sensibile alle iniziative di cura e restauro che negli ultimi tempi stanno interessando la sua terra. Il legame che l’imprenditore sente con quanto accade nel borgo di Solomeo, zona dai connotati medievali, si fa sempre più intenso arricchendo di bellezze e di iniziative questa zona umbra che trasuda di cultura.

“Mi sento onorato di contribuire al restauro del Torrione di Porta Santa Maria, quella di accesso ad uno dei borghi più belli d’Italia e rinnovare così quello spirito di custodia che racchiude in se’ i valori dell’arte e della spiritualità della nostra terra”, così ha esordito Bruno Cucinelli in occasione dell’intervento tenutosi a Teatro della Filarmonica del borgo umbro, per fornire i dettagli di quest’operazione in presenza del sindaco di Corciano, Nadia Ginetti, e Anna di Bene, soprintendente per i Beni architettonici e paesaggistici dell’Umbria.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: