La felpa diventa cappotto: ci pensa Capobianco

L’azienda bergamasca di Marco Lorenzi, in attività dal 1985 ha fatto dei tessuti in maglia non solo la specializzazione dei propri laboratori e dell’azienda ma anche un brand distintivo, capace di poter competere con i grandi marchi dell’alta moda.

Stiamo parlando di Capobianco, il brand che conquistò le vetrine di New York grazie alla capacità creativa di riproporre il caban e giacconi in tessuto a maglia, idrorepellenti e imbottiti arricchendo il guardaroba femminile e maschile.  Con una linea di parka per donna, innovativi e e chic Capobianco divenne un punto di riferimento, per coloro che cercassero una varietà di giacche e cappotti sempre di tendenza.

Questa risorsa distintiva, questa capacità di sapersi sempre reinventare arriva fino ad oggi: Capobianco per la nuova stagione realizza giacche e cappotti in tessuti di felpa, da affiancare a tessuti a maglia e cashmere, materiali pregiati e tra i preferiti dell’azienda che privilegia ancora una volta il dettaglio. E così per chi non se lo aspettasse, la felpa che da sempre  ritenuta come un capo indoor si trasforma in un giacconi e capi in spalla con colli, bordure e cappucci in cashmere, capace così di sostituire abbondanti cappotti.

Una vera e propria novità di questa stagione che non può mancare al vostro guardaroba invernale.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: