Il cammino della Cina verso la qualità si chiama Snobby Sheep

Il futuro sembra essere per molte aziende proiettato verso quelle terre che hanno voglia di crescere e di investire, così quante volte si è detto che investire in Cina sarebbe un bell’affare. Stefano Imperato, imprenditore veneto e che per tanti anni ha fatto l’agente imparando il retail, studiando negozi ed esigenze ha realizzato la fortuna della marca “Snobby Sheep” partendo proprio dalla Cina e producendo maglieria glamour in cashmere e lana, di prima qualità.

“Questo manca nei negozi per completarli: prodotti di qualità e stile ma con un costo sostenibile, da affiancare alle griffes completando l’offerta del negozio”, è questa la considerazione formulata da Imparato e da cui è partito per costruire la filosofia della sua azienda. Prodotti italiani, lussuosi e dal design di alto livello ma semplicemente di produzione cinese in fabbriche internazionali, arrivano fin qui nelle nostre boutiques per soddisfare ogni tipo di consumatore.

“Ormai sono loro il futuro: sfido ad affidare una lavorazione ad un italiano e non ad un cinese. La lavorazione cinese è nettamente superiore”, aggiunge l’imprenditore che si avvale di un socio esperto del territorio per assicurarsi che tutto sia in regola nelle fabbriche, senza alcun tipo di sfruttamento o modi disonesti. E i tedeschi fanno anche i complimenti per la qualità, un segno che conferma all’imprenditore che i lavori stanno procedendo bene.

Related Article

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: